Scadenze Fiscali Agosto 2019

Dopo Luglio, un mese davvero molto impegnativo in termine di scadenze fiscali, i contribuenti ed i professionisti possono considerare di avere un minimo di tregua in quanto Agosto è da sempre un mese tradizionalmente vacanziero e che non prevede scadenze fiscali al di fuori di quelle standard. Il mese del Ferragosto infatti porta con se soltanto alcune scadenze mensili ricorrenti e si concede inoltre una pausa sino a metà agosto; possiamo praticamente affermare che anche il fisco si concede una breve vacanza!

Il primo giorno di Agosto da segnalare in rosso nel calendario delle scadenze fiscali è quello del 16, quando si dovrà provvedere al versamento della Tobin Tax da parte dei soggetti interessati e quando gli investitori dell’OICR dovranno versare quanto dovuto per quel che concerne appunto investimenti e fondi posseduti e trattati nei mesi precedenti del 2019.

Verso fine mese, il 20 Agosto più precisamente, l’appuntamento è come si diceva “standard” e prevede la Registrazione dei Corrispettivi e le emissioni delle fatture differite per gli esercenti al minuto e la grande distribuzione. Sempre il 20 Agosto sarà inoltre necessario liquidare l’IVA relativa al mese precedente. Giorno cruciale questo anche per quel che riguarda il versamento dei contributi per Ex-Enpals, Enasarco ed INPS (con riferimento in questo caso ai dipendenti occasionali ed a progetto). Si segnalano infine il versamento dei Sostituiti di Imposta e dello Split Payment, ossia l’IVA che la Pubblica Amministrazione è tenuta a pagare per via, appunto, della Scissione dei Pagamenti.

Il 26 Agosto, per chiudere infine il mese, torna “l’appuntamento” con l’Intrast per i soggetti che operano a livello intracomunitario ed hanno l’obbligo mensile di presentazione degli elenchi riepilogativi e con le retribuzioni ed i contributi del mese di Luglio degli impiegati agricoli da parte dei loro datori di lavoro.