Scadenze Fiscali Settembre 2019

Scadenze Fiscali Settembre 2019

Il mese di Settembre si contraddistingue, a livello di scadenze fiscali, per non essere pieno di impegni da rispettare. Il ritorno dalle vacanze e la ripresa delle attività può avvenire in maniera serena ma vi sono in ogni caso alcune scadenze standard da osservare, parliamo di quelle mensili che abbiamo già visto anche nei mesi precedenti.

2 Settembre – FASI/UniEmens

Nei primi giorni del mese vi sono subito due scadenze retributive, la prima riguarda il versamento del terzo trimestre FASI (e che riguarda i contributi integrativi del Fondo Dirigenti D’Azienda) la seconda invece è relativa alla comunicazione dei dati retributivi UniEmens e coinvolge i datori di lavoro delle aziende private.

16 Settembre – Registrazione Corrispettivi/ Differite/Liquidazione IVA/Tobin Tax/ Split Payment/Sostituti di Imposta/Versamenti INPS

In materia di scadenze fiscali il mese scorre in modo sereno sino alla seconda metà, dove vi sono i primi interventi standard, sono infatti calendarizzati in questa data la mensile registrazione dei corrispettivi riguardante come sempre commercio al minuto e grande distribuzione e l’emissione, nonchè la registrazione, delle fatture differite; al solito quelle relative al mese precedente. Altro appuntamento fisso è quello dalla Tobin Tax che interessa però solo banche ed imprese di investimento. Altri appuntamenti legati al 16 del mese  sono il versamento dei Sostituti di Imposta, lo Split Payment e naturalmente la Liquidazione IVA relativa al mese di Agosto, ossia quello precedente. Si conclude poi con l’istituto previdenziale, l’INPS, che esige i versamenti per gli operai agricoli e i lavoratori dello spettacolo.

20 Settembre – Versamenti FASC

Il 20 Settembre è ancora giorno di contributi, poichè il FASC (Fondo Agenti Spedizionieri e Corrieri) richiede il versamento dei contributi per gli impiegati di questo settore.

25 Settembre – Intrast/ENPAIA

Appena cinque giorni dopo c’è un’altra scadenza fiscale, si dovrà infatti presentare come ogni mese gli elenchi riepilogativi Intrast mentre i datori di lavoro agricolo sono tenuti alla denuncia ed al versamento dei contributi ENPAIA.

30 Settembre – UniEmens

Per concludere anche l’ultima scednza fiscale del mese è standard e riguarda la comunicazione dei dati di retribuzione UniEmens da trasmettere come sempre all’INPS